Top

Benevento – Juventus 2-4: Top & Flop 3

Banner Corsi 728 x 90

Stefano Perugini) Torna Top & Flop 3 al primo appuntamento dopo la batosta di Champions.
Servivano delle risposte e sono arrivate, anche se solo in parte.
Positivo il ritorno alla vittoria e la rivalsa da campione di Dybala, ma la difesa, elemento forte negli ultimi mesi, ha dimostrato nuovamente grosse mancanze.
Proviamo ad entrare un po’ più nel dettaglio con i nostri top e flop e il tabellino.

Promo - 728x90

TABELLINO

BENEVENTO-JUVENTUS 2-4
Primo tempo 1-2

BENEVENTO (4-3-3): Puggioni; Sagna, Djimsiti, Tosca, Venuti; Viola, Sandro (36′ st Del Pinto); Djuricic; Brignola (18′ st Cataldi), Diabaté (25′ st Iemmello), Guilherme. A disposizione: Brignoli, Rutjens, Coda, Gyamfi, Billong, Sanogo, Volpicelli, Lombardi, Sparandeo. All.: De Zerbi.

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Lichtsteiner, Rugani, Benatia, Alex Sandro; Marchisio (18′ st Higuain), Pjanic, Matuidi; Cuadrado (13′ st Douglas Costa), Mandzukic (33′ st Khedira), Dybala. A disposizione: Buffon, Pinsoglio, Chiellini, Howedes, Asamoah, De Sciglio, Bentancur, Sturaro. All.: Allegri.

ARBITRO: Fabrizio Pasqua di Tivoli

728x90

MARCATORI: 16′ pt Dybala (J), 24′ pt Diabatè (B), 48′ pt Dybala (J, su rig.), 6′ st Diabatè (B), 29′ st Dybala (J, su rig.), 37′ st Douglas Costa (J).

NOTE: Ammoniti: Mandzukic (J). Recupero: 5′ st, 4′ st.

 

FLOP 3

posto:
Alex Sandro

A.A.A. Alex Sandro cercasi. Che fine ha fatto l’irresistibile esterno delle scorse stagioni? Ci sono momenti in cui viene quasi da chiedersi se la Juventus abbia fatto bene a non cedere alle avanches del Chelsea nel passato calciomercato.
In realtà conosciamo bene il potenziale del brasiliano, ma sarebbe il momento di tirarlo tutto fuori.
Addormentato.

2° posto:
Medhi Benatia

Allegri cambia la difesa dopo gli errori/orrori visti in Champions, ma la musica non cambia. La squadra continua a subire troppo, con l’aggravante che, con tutto il rispetto per il giocatore, questa volta non c’era CR7 ma Diabatè. Tra gli imputati anche Medhi, poco sicuro in occasione dei gol subiti.
Da rivedere.

1° posto:
Daniele Rugani

Vale il discorso fatto per Benatia, ma Daniele forse ha sofferto ancora di più la fisicità di Diabatè. Il tutto condito da alcuni svarioni non degni della sua bravura. Era una grande occasione, purtroppo mancata, per Rugani per dimostrare di essere in grado di guidare la difesa del futuro.
In vista del ritorno a Madrid chissà se Allegri lo rischierà, nel caso Daniele dovrà dimostrare decisamente qualcosa di più.
Rimandato.

TOP 3

3° posto:
Wojciech Szczęsny

Si fa un gran parlare sul futuro di Buffon e ad ogni appuntamento importante si fa notare che ptrebbe essere l’ultimo incontro contro quella o l’altra squadra. Nel frattempo Szczęsny per l’ennesima volta ha dimostrato di essere pronto per tentare di raccogliere la pesantissima eredità del numero uno dei numeri uno. Non può nulla sui due gol, ma si rende protagonista di interventi prodigiosi.
In rampa di lancio.

2° posto:
Douglas Costa

Rieccolo.
Contro il Real aveva fatto tanto movimento, ma poca sostanza, con il Benevento Allegri gli concede poco più di una mezz’ora e il brasiliano decide di concentrarci tutta la sua classe e i risultati si vedono.
Il gol con cui mette il sigillo finale sul match è roba da stropicciarsi gli occhi.
Ci auguriamo di vederlo così anche nel tentativo disperato di Madrid.
Diamante.

1° posto:
Paulo Dybala

Era uscito a pezzi dalla gara di martedì, schiacciato dalle immense aspettative e dal risultato pesante dovuta anche alla sua espulsione.
Poteva crollare o risorgere, fortunatamente  ha scelto la seconda opzione.
E’ in una forma fisica molto positiva e si vede, ma per anche solo pensare il tiro del vantaggio ci vuole la fantasia e la tecnica dei migliori.
Purtroppo non potrà cercare di riscattarsi al Bernabeu, ma intanto è salito a quota 21 in campionato (record personale) e porta momentaneamente la Juventus a +7 sul Napoli.
Il ritorno della Joya.

Impara una lingua con Babbel!

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *