Top

Inter – Juventus 2-3: Top & Flop 3

Banner Corsi 728 x 90

(Stefano Perugini) Tornano il campionato e Top & Flop 3 per raccontarvi gli avvenimenti che hanno portato la Juventus a vincere un fondamentale scontro.
L’avversaria di questo turno infatti era l’Inter, storica rivale nonchè pretendente ad un posto in Champions, e quindi disposta a tutto pur di vincere..
La partita comincia bene per gli uomini di Allegri, che riescono a portarsi avanti al 13′ con Douglas Costa e ad andare in superiorità numerica al 18′ per l’espulsione di Vecino, ma poi i bianconeri si complicano la vita soli chiudendosi e permettendo all’Inter di ribaltare tutto. Solo una grande reazione nel finale permette alla Vecchia Signora di tornare a Torino con il bottino pieno.
Lasciamo adesso che siano i nostri top e flop e il tabellino a racccontarvi il match.

Promo - 728x90

TABELLINO

INTER-JUVENTUS 2-3 PRIMO TEMPO 0-1
MARCATORI: Douglas Costa (J) al 13’ p.t.; Icardi (I) al 7’, Barzagli (J) autogol al 20’, Cuadrado (J) al 42’, Higuain al (J) 44’ s.t.
INTER (4-2-3-1): Handanovic; Cancelo, Skriniar, Miranda, D’Ambrosio (dal 48’ s.t. Karamoh); Vecino, Brozovic; Candreva, Rafinha 8dal 35’ s.t. Borja Valero), Perisic; Icardi (al 39’ s.t. Santon). (Padelli, Berni, Lisandro, Ranocchia, Eder, Dalbert, Pinamonti). All. Spalletti.
JUVENTUS (4-3-3): Buffon; Cuadrado, Rugani, Barzagli, Alex Sandro; Khedira (dal 16’ s.t. Dybala), Pjanic (dal 35’ s.t. Bentancur), Matuidi; Douglas Costa, Higuain, Mandzukic (dal 21’ s.t. Bernardeschi). (Szczesny, Pinsoglio, Chiellini, Benatia, Marchisio, Howedes, Asamoah, Lichtsteiner). All. Allegri. ARBITRO: Orsato di Schio.
NOTE: spettatori 78.328, incasso 5.297.508 euro. Espulsi al 18’ p.t. Vecino per gioco scorretto dopo visione Var, al 45’ s.t. Allegri per proteste. Ammoniti: Cuadrado, Pjanic, Barzagli, Mandzukic, Alex Sandro per gioco scorretto, D’Ambrosio per proteste, Brozovic per c.n.r. Recuperi: 6’ p.t.; 5’ s.t.

 

 

FLOP 3

728x90

posto:
Sami Kedhira

Dopo il vantaggio la Juventus dovrebbe provare ad affondare il colpo decisivo, ma fa l’errore di rintanarsi indietro. Il vero problema è che il centrocampo non fa bene nè il lavoro di filtro nè di costruzione del gioco. Primo tra tutti proprio Sami, in serata no e fuori dalla partita.
Impacciato.

posto:
Daniele Rugani

Premesso che una vera squadra attacca e difende in 11, gli sbandamenti difensivi della Juventus sono apparsi evidenti.
Nonostante la superiorità numerica laJuventus non è riuscita a contrastare le folate nerazzure  andando addirittura in svantaggio.
Tra i principali imputati Rugani, autore di una prestazione senza personalità e colpevole di sbagliare completamente la marcaura su Icardi nell’azione del momentaneo pareggio.
Occasione buttata.

posto:
Andrea Barzagli

Vale il discorso fatto sopra per Rugani.
Aggiungete a questo l’errore in cooperativa con Daniele sull’1 a 1 e l’incredibile autogol che permette all’Inter di passare momentaneamente in vantaggio. Con Chiellini infortunato dovrà essere lui a prendersi la responsabilità di guidare la difesa fino alla fine della stagione, quindi dovrà fare meglio di così, dando fondo a tutta la sua esperienza.
Poco lucido.

TOP 3

3° posto:
Douglas Costa

Neanche il tempo di inziare e Douglas Costa porta in vantaggio i suoi con una rete di pregevolissima fattura con un sinistro al volo.
Il resto della partita è un continuo sfoggiare le sue migliori doti in campo come ormai sta facendo da mesi. E’ l’attuale arma in più d Mister Allegri.
Indispensabile.

2° posto:
Paulo Dybala

Finalmente un buona prestazione per la Joya dopo settimane un po’ travagliate.
Max lo butta nella mischia nel momento di massima difficoltà dei bianconeri e pian piano Dybala sale in cattedra. Cerca di aiutare la squadra e di trovare sempre la giocata giusta riuscendo a infilarne una dietro l’altra. Inizia con una spettacolare punizione all’incrocio respinta da un miracoloso Handanovic, passando dal passaggio che propizia l’azione e il gol di Cuadrado e la pennellata che diventa un assist per il gol decisivo del Pipita.
Grande impatto.

1° posto:
Gonzalo Higuain

Dopo la cocente sconfitta con il Napoli dello scorso turno la debacle con l’Inter non era un’opzione accettabile.
Purtroppo per i ragazzi invece il vento della partita stava tirando proprio in quella direzione anche a causa di un momento psico-fisico evidentemente non ottimale della squadra.
In questi casi si hanno solo due possibilità: giocare con il cuore o trovare la giocata del campione, la Juventus ha deciso di sfruttare entrambe le possibilità.
Grande reazione finale e colpo di testa vincente del Pipita, per un gol che potrebbe voler dire tutto per i Campioni d’Italia uscenti.
Da sottolineare ancora il grande lavoro di Gonzalo in aiuto ai compagni anche in rientro.
Per portare a casa questo tricolore molto probabilmente sarà necessario un filotto completo di vittorie, forse non contemplabile per lo stato di forma complessivo attuale. Bisognerà allora gettare il cuore oltre l’ostacolo e sperare che i campioni come il Pipita siano pronti per il  loro appuntamento con il destino.
Match Winner.

Impara una lingua con Babbel!

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *